Noi donne, belle ed imperfette come Venere

Venere, o Afrodite per i greci, è la Dea dell’amore, della fertilità e della bellezza. Secondo la mitologia nacque da una conchiglia fuoriuscita dal mare, o dal seme del Dio del cielo Urano, quando i suoi genitali caddero in mare per mano del figlio titano Crono (Saturno) che compì il gesto per vendicare la madre Gea, Dea della terra. Il nome Afrodite deriva da “Aphros” che in greco significa “schiuma” del mare.

Come si narra, la sua infinita e ammaliante bellezza deriva da 7 difetti nel suo corpo che la rendono desiderata da tutti gli uomini e non invidiata dalle donne. Ad oggi, tali imperfezioni, vengono ancora considerate caratteristiche attraenti in una donna.

Stampa                                                  “Nascita di Venere”, Sandro Botticelli, 1484–1486

Il primo difetto sono i capelli biondi con colore differente all’attaccatura. Il nostro tormentone estetico degli ultimi anni: lo shatush, o per poche fortunate un’effetto naturale spesso incrementato dalla luce del sole.MTIzMDQ5NjY0NzI5MDg5NTQ4                                                  Drew Barrymore

Il secondo difetto è il dito medio della mano più lungo del palmo. Sembrerebbe che avere delle mani con dita lunghe ed affusolate sia un potente mezzo di seduzione.MTIwOTI5MzQ1MzQxNzQ4MjU0                                                    Lana Del Rey

Le rughe a circonferenza sul collo sono il terzo difetto di Venere. Una donna vera che mostra i segni del suo cammino di vita è una donna bella e affascinante.379147-monica-belluci-et-une-pony-tail-637x0-2                                               Monica Bellucci

Il quarto è il piede alla greca, ovvero col secondo dito più lungo dell’alluce. Oggi viene anche chiamato “piede da modella” per la sua forma affusolata ed elegante ed è quello più ricercato nei casting. Botticelli ne fu un grande fan.                             piedi-botticelli

Lo strabismo di Venere è il quinto difetto, o meglio, la quinta arma di seduzione. Si tratta di un impercettibile disallineamento dello sguardo, dove un occhio tende a guardare più all’esterno dell’altro rendendo lo sguardo quasi sognante, che incanta.   138017961899866                                                   Kate Moss

Il penultimo difetto, se così si può definire, sono le linee addominali oblique, ovvero quei segni diagonali sul ventre appena sotto la pancia che formano quasi una V. Settimo ed ultimo: le cosiddette “fossette di Venere”, ovvero quegli incavi della pelle sopra il lato b, che ogni donna possiede ma non visibili in tutte.

Si è belle quando si è imperfette, quando si è particolari ed uniche. E’ il difetto che rende perfetti.

Federica Oliva